Un uomo di 45 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri a Grumo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Il 45enne, stando a quanto ricostruito nel corso di accurate indagini, sarebbe responsabile di reiterate condotte violente, sia fisiche sia verbali, nei confronti della sua fidanzata: scenate, aggressioni verbali, denigrazioni e maltrattamenti fisici. Episodi, in alcune circostanze, avvenuti anche in presenza di amici della coppia. L’uomo, tra l’altro, non sarebbe ‘nuovo’ a questo tipo di condotta: avrebbe alle spalle, infatti, un matrimonio finito proprio per via di atteggiamenti aggressivi nei confronti della partner.

I carabinieri, nel dar corso alla misura cautelare, hanno poi sottoposto a perquisizione l’appartamento del 45enne. L’arrestato, fortemente appassionato di armi, aveva a disposizione un vero e proprio arsenale costituito da una carabina, un fucile a pompa e tre pistole con il relativo munizionamento. Oltre a una katana e a un coltello a serramanico. Le armi, benché formalmente denunciate, sono state ritirate poiché rinvenute in un’abitazione diversa rispetto a quella riportata nella denuncia in suo possesso. Circostanza che è costata all’uomo anche una denuncia in stato di libertà. Per l’uomo, a cui il porto d’armi, peraltro scaduto di validità, è stato ritirato, si sono aperte le porte del carcere di Bari.

L’articolo Scenate, insulti e maltrattamenti alla fidanzata: 45enne recidivo arrestato a Grumo. In casa fucile e pistole proviene da Telebari.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like