Distretto militare campobasso

“Attivare un nuovo centro vaccinale nel Distretto militare”. L’ordine del giorno proposto da Forza Italia e Popolari in Consiglio comunale a Campobasso trova sponda sia nella maggioranza che nelle altre forze di opposizione. Si tratta soprattutto di una dichiarazione di intenti, visto che qualche perplessità sul sito individuato è stata sollevata. Ma è passato il concetto per cui “se possibile accelerare la campagna ben venga la proposta da indirizzare ai vertici militari”.

“Lo spirito con il quale il gruppo di maggioranza e l’amministrazione ha votato favorevolmente l’ordine del giorno – ha dichiarato il sindaco Gravina – è propositivo e lineare rispetto a quanto già messo in campo e, ovviamente, offre anche qualche spunto per ragionare insieme, in maniera assolutamente costruttiva per tutti, intorno a delle normali perplessità”.

Sul tema specifico, “per quanto riguarda la proposta del Distretto militare come ulteriore centro vaccinale in città, va sottolineato, intanto, che non si tratta di un sito di proprietà del Comune e che dal punto di vista logistico, per la sua stessa posizione, potrebbe creare tutta una serie di criticità legate alle esigenze di mobilità che vanno analizzate opportunamente. Se vi dovessero essere considerazioni diverse da parte di Asrem e dei responsabili regionali della campagna di vaccinazione, i quali al momento non ci hanno fatto richieste in merito, non ci sarebbero di certo opposizioni di sorta, fermo restando che ad oggi, seppur con un generale alla guida della campagna vaccinale nazionale, non mi risulta che siano state utilizzate, in altre realtà, strutture similari al Distretto di Militare come centri di vaccinazione”.

Poi il primo cittadino ha conferma che “con l’Arma dei Carabinieri stiamo approntando, come già annunciato, presso il drive through di Selva Piana un servizio che possa rendere più agevoli le vaccinazioni, soprattutto per coloro che hanno particolari necessità”.

Foto dal sito esercito.difesa

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like