All’apparenza aggressivo, ma con un cuore d’oro, il pastore tedesco è uno dei cani più popolari. In quanti conoscono l’omonima serie “Il commissario Rex”? Pensate che anche io, quando sto parlando con qualcuno e non riesco a ricordare il nome della razza, mi rifaccio al cane della serie per poter far capire a cosa mi riferisco!

Il pastore tedesco è un cane da guardia, ma se educato alla socializzazione, va d’accordo con tutti; animali e bambini compresi.

L’addestramento è quindi consigliato per elevare le sue qualità fisiche e sociali.

Questo cagnolone può arrivare a pesare da 22 kg a 40 kg; nonostante il peso, viene etichettato come un cane di media taglia. Il tutto dipende dai punti di vista.

Il pelo può essere lungo o corto e può assumere diverse colorazioni: nero con sfumature rossicce, brune, gialle o grigie.

Una delle sue migliori doti è sicuramente la fedeltà. Sa essere un compagno sincero e attento.

Ama giocare e correre; non è di certo un cane adatto alla vita da divano o da appartamento. Ha un costante bisogno di poter sfogare la propria energia.

Il pastore tedesco deve essere ben equilibrato, saldo di nervi, sicuro di sé, del tutto disinvolto e (se non provocato) assolutamente buono. Egli deve possedere coraggio, combattività e tempra per essere idoneo come cane da accompagnamento, da guardia, protezione, servizio e da pastore.

Molto ci sarebbe da dire sulle grandi qualità del pastore tedesco poiché ha in sé tutte le grandi potenzialità affettive, fisiche, caratteriali e lavorative che lo hanno reso una razza così apprezzata.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like