Belluno 6 maggio 2021 – “Quello di Federico Visentin è un nome che fa bene al territorio e a un comparto, quello della meccanica, strategico per la nostra economia. Nel Bellunese possiamo contare su eccellenze assolute che vanno valorizzate e stimolate. Siamo certi che Visentin – associato anche a Confindustria Belluno Dolomiti – farà un ottimo lavoro”.
A dirlo, all’indomani della designazione dell’imprenditore alla presidenza di Federmeccanica, la più importante federazione di settore di Confindustria, sono Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti ed Enrico Triches, presidente della Sezione Industrie Metalmeccaniche.

“Visentin ha già ribadito come la prima emergenza sia quella della formazione e quindi dell’aggiornamento delle competenze, un aspetto sul quale concordo pienamente e che deve diventare centrale in questa fase di profondi cambiamenti, accanto a politiche attive del lavoro mirate – rimarcano Berton e Triches – e su questi temi auspichiamo fin d’ora una forte sinergia. Particolare attenzione dovrà essere posta alla promozione degli ITS, i corsi di specializzazione tecnica post-diploma che anche le nostre aziende sostengono con grande convinzione, essendo l’unico segmento dell’intero sistema educativo italiano in cui le imprese sono presenti sia nella fase di co-progettazione dei corsi, che nella stessa attività di indirizzo e di gestione dell’amministrazione”.
“L’altro capitolo da affrontare subito è l’impennata dei prezzi delle materie prime con le difficoltà legate al loro approvvigionamento; so che, anche su questo fronte, Visentin si muoverà in maniera efficace”, proseguono Berton e Triches.
“Quello di Visentin è un nome all’altezza delle sfide che ci attendono. Confindustria Belluno Dolomiti è pronta a collaborare in termini molto concreti. Il settore metalmeccanico resta la spina dorsale del territorio”, concludono Berton e Triches.

Share

L’articolo Federico Visentin designato alla guida di Federmeccanica, la più importante federazione di Confindustria proviene da Bellunopress – Dolomiti.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like