(ANSA) – ISTANBUL, 07 MAG – I vaccini anti-Covid dovrebbero essere resti disponibili liberamente a tutti i Paesi. Lo ha sostenuto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, intervenendo nel dibattito internazionale sull’eliminazione dei brevetti. “La scienza è un bene comune dell’umanità, non devono esserci gelosie”, ha detto il leader di Ankara, secondo cui un siero turco potrebbe essere disponibile tra settembre e ottobre.

“Quando sarà pronto, la Turchia condividerà con tutti il suo vaccino contro il Covid-19”, ha promesso Erdogan.

Finora, Ankara ha utilizzato il vaccino cinese Sinovac e Pfizer-BioNTech e ha annunciato una prossima fornitura di Sputnik V. Dall’avvio della campagna, a metà gennaio, le somministrazioni nel Paese sono state quasi 25 milioni, di cui oltre 10 milioni di richiami. (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like