Carabinieri

I carabinieri della stazione di Badolato erano andati a casa sua per cercare armi. Un vicino aveva infatti avuto dei sospetti sul fatto che potesse essere stato lui ad uccidere il suo gatto. E invece i militari hanno trovato altro. Droga per l’esattezza. E così ai polsi di F.P., 43 anni, sono scattate le manette. I carabinieri di Badolato, della compagnia di Soverato agli ordini del capitano Luigi Cipriano, durante la perquisizione, hanno rinvenuto anche piante di marijuana.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like