(ANSA) – TORINO, 10 GIU – Avevano un marchio adesivo riproducente il volto di Pablo Escobar i pacchi di hashish sequestrati dalla Squadra Mobile di Torino. Oltre trecento chili di stupefacente, tra cui anche marijuana, occultati in scatole contenenti mangime per cani, confezioni di noci e verdure sottaceto e riportante un’etichetta della ditta produttrice con sede in Spagna. Arrestati due italiani, l’insospettabile titolare di una autofficina di Brandizzo, nel Torinese, e un dipendente della stessa.

Tra il materiale sequestrato anche dodici chili di materiale esplodente, una pressa idraulica, una macchina professionale per il sottovuoto, un jammer utilizzato per inibire le localizzazioni tramite gps o segnale radio. E ancora un rilevatore di microspie, utilizzato per eludere il controllo delle forze dell’ordine e tre telefoni criptati, solitamente utilizzati dai trafficanti di sostanze stupefacenti. (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like