Il Giro d’Italia Giovani Under 23 è ormai nelle mani di Juan Ayuso. Il portacolori del Team-Colpack Ballan ha fugato ogni dubbio nel corso della settima frazione tagliando in solitaria il traguardo di Lago Campo Moro.

Nonostante la maglia rosa già in cassaforte, il talento della formazione orobica ha ampliato ulteriormente il vantaggio sui diretti avversari conquistando così la terza vittoria alla Corsa Rosa.

Ayuso ha sfruttato il grande lavoro dei compagni di squadra che, con gli uomini del Team DSM, hanno tenuto sotto controllo la fuga di giornata.

Nonostante un vantaggio che ha superato i tre minuti, i cinque battistrada hanno perso pezzi progressivamente dovendo alzare bandiera bianca lungo le prime rampe dell’ascesa.

Tornato compatto a diciannove chilometri dall’arrivo, il gruppo è esploso sotto l’impulso del giovane spagnolo che è riuscito a distanziare i principali avversari rimanendo in compagnia soltanto di Jesus Peña.

Nella sezione più difficile il 18enne di Alicante ha fatto definitivamente la differenza lasciando sul posto il sudamericano della Colombia Tierra de Atletas e involandosi in solitaria verso l’arrivo valtellinese.

Seconda piazza per Peña che ha provato a stringere i denti terminando le proprie fatiche davanti al belga Henri Vandenabeele (Team DSM).

Più lontano Alessandro Verre (Team Colpack-Ballan) che è riuscito a contenere il divario dal proprio compagno di squadra concludendo la propria prova con 1’55” di ritardo.

Al termine della frazione regina Ayuso guida la classifica generale con 2’53” su Tobias Halland Johannessen.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like