cestini gettacarte lungomare

È iniziata in questi giorni l’installazione dei nuovi cestini gettacarte da parte degli operatori della Rieco Sud.

A seguito delle indicazioni dell’Amministrazione Comunale di Termoli, volte ad incrementare la tutela del decoro e dell’igiene urbana della città, la priorità è stata data al ripristino dei cestini gettacarte sul lungomare nord Cristoforo Colombo e sulla passeggiata di Rio Vivo, dove sono state ripristinate tutte le postazioni presenti, con l’installazione di nuovi cestini da palo, laddove mancanti o danneggiati.

L’intervento di riqualificazione urbana proseguirà nei prossimi giorni con l’installazione dei trespoli presso tutti gli accessi alle spiagge libere, per consentire ai bagnanti di conferire correttamente i rifiuti da spiaggia, ricordando che i cestini devono essere utilizzati esclusivamente per piccoli rifiuti e non per quelli “domestici”, che vanno conferiti presso la propria abitazione, rispettando il calendario di raccolta.

“Continua lo sforzo dell’Amministrazione Comunale di dotare la città di nuovi servizi e arredi – spiega l’Assessore all’Ambiente Rita Colaci –. Stiamo lavorando per migliorare la qualità delle aree urbane in cui viviamo installando nuove attrezzature per conferire i rifiuti di piccola pezzatura e i mozziconi di sigaretta. Il contributo della Rieco Sud è quotidianamente orientato a garantire igiene, tutela e salvaguardia dell’ambiente della città”.

“Ci tengo a sottolineare – ha dichiarato il direttore della Rieco Sud Angelo Di Campli  che l’indirizzo dato dall’Amministrazione e sposato in pieno dalla nostra Azienda, è volto da una parte a investire per dotarsi di nuovi oggetti utili al decoro della città, dall’altra ad adoperarsi per il riciclo e il ripristino dei cestini già in uso, nella logica imprescindibile dell’economia circolare dei rifiuti.

A tal proposito mi preme ricordare che i cestini vanno utilizzati correttamente, sono pensati per contenere esclusivamente i piccoli rifiuti da passeggio e non buste indifferenziate di rifiuti, ingombranti e oggetti vari di cui ci si vuole disfare. Dobbiamo continuare ad impegnarci collettivamente per arginare l’annoso fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti, purtroppo ancora presente sul territorio”.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like