(ANSA) – LIMA, 10 GIU – L’Ufficio nazionale per i processi elettorali (Onpe) ha annunciato ieri sera la fine dello scrutinio dei voti espressi nel ballottaggio presidenziale del 6 giugno, con un risultato definitivo che sarà però corretto dalle decisioni del Tribunale nazionale elettorale (Jne) che deve esaminare i voti di 755 seggi in cui sono state riscontrate irregolarità.

Il candidato Pedro Castillo (Perù libre) è stato accreditato di 8.803.712 voti, equivalenti al 50,19% mentre la candidata Keiko Fujimori (Fuerza popular) ha raccolto 8.735.239 suffragi che rappresentano il 49,81%. La differenza in termini di voti è di 68.473.

Altro tema ancora irrisolto, infine, sono i ricorsi di nullità presentati da Fuerza Popular e che riguardano 802 seggi per circa 200.000 voti, per cui il Jne deve decidere il da farsi. (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like