Riapre via San Giovanni Bosco, sta per partire il cantiere per realizzare i nuovi attraversamenti pedonali lungo via Tiraboschi, è imminente la sistemazione del ponte della ferrovia tra via San Bernardino e Largo Tironi, ritornano normalmente percorribili via Osmano e via Mario Lupo: prosegue la stagione dei cantieri in città, con molti interventi in corso e altrettanti in arrivo.

La chiusura delle scuole e la conseguente diminuzione del traffico in città agevola la calendarizzazione dei cantieri delle prossime settimane: il 21 giugno parte il nuovo intervento voluto da RFI per la sistemazione e la manutenzione dei ponti della ferrovia, con il cantiere al via sul fornice ovest del ponte che sormonta via San Bernardino all’intersezione con Largo Tironi.

L’intervento sulle corsie in ingresso in città avrà durata di un mese, successivamente – dal 21 luglio – il cantiere si sposterà sulle corsie in uscita dalla città, la conclusione è prevista intorno a ferragosto. Si chiude invece nei prossimi giorni il cantiere per la messa in sicurezza del ponte di via San Giovanni Bosco, nel quartiere di Malpensata: la circolazione è quindi destinata a tornare normale nella zona, con la riapertura delle corsie in uscita dal centro città.

Si sono conclusi i lavori di UNARETI per la posa di sottoservizi in via Osmano e lungo via Mario Lupo in Città Alta: è stata riposizionata la pavimentazione in pietra e ora i lavori si stanno concentrando in piazza Angelini, causando la perdita di qualche stallo di parcheggio.

Rimane, al momento, chiusa via Porta Dipinta, all’altezza dell’intersezione con Piazza Mercato delle Scarpe, in attesa che sia pronto l’intervento svolto nelle scorse settimane, d’urgenza, da Uniacque, in seguito al cedimento di un cunicolo 6 metri sotto il manto stradale.

Sono invece imminenti, si prevede l’avvio il prossimo 14 giugno, i lavori in via Tiraboschi – all’intersezione con largo Medaglie D’Oro – per l’esecuzione di un collegamento del teleriscaldamento da parte di A2A: ai lavori di A2A subentreranno, nel giro di una settimana, quelli del Comune di Bergamo, per il completamento della riqualificazione della via Tiraboschi con la realizzazione di attraversamenti pedonali in cubetti di granito. Nella 1a fase del cantiere saranno interessati circa i due terzi della carreggiata (due corsie) consentendo solo il transito a senso unico – eccetto Trasporto Pubblico Locale – dei veicoli da Porta Nuova in direzione di largo Medaglie d’Oro. Al semaforo di via Paglia e all’uscita da via Ghislanzoni sarà previsto l’obbligo di svolta a sinistra.

Nella seconda fase dell’intervento, il Comune di Bergamo prevede di completare i lavori occupando in pratica solo una delle tre corsie di transito, ristabilendo pertanto il doppio senso di circolazione per tutti i veicoli. Al termine, il Comune provvederà alla riasfaltatura – già prevista – dell’intera via Tiraboschi.

Sempre dal 21 giugno sono previsti anche i lavori per l’asfaltatura di via Astino, nel tratto che va dal monastero sino all’intersezione con via Ripa Pasqualina) e via Sottoripa: il cantiere si dovrebbe chiudere i primi di luglio.

“Lavoriamo con grande impegno – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla – per migliorare le strade della nostra città: la pianificazione di così tanti interventi, svolti da tanti soggetti diversi, è ovviamente molto complicata e non sempre è possibile evitare disagi al traffico veicolare e per i nostri concittadini. Il nostro primo obiettivo rimane il miglioramento dei servizi e delle strade della città: nell’estate 2021 ci rimettiamo in moto con decisione dopo i rallentamenti registrati lo scorso anno per effetto dell’emergenza pandemica. Siamo convinti di poter accompagnare – anche così – la ripartenza della città di questi prossimi mesi, anche cercando di anticipare gli interventi prima dell’appuntamento del 2023, quando la città sarà Capitale Italiana della Cultura con Brescia.”

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like