Un ragazzino di 14 anni aggredito da una banda di giovanissimi. È successo nel pomeriggio di giovedì al centro sportivo di Azzano San Paolo di via Stezzano 33.

Erano da poco passate le 16 quando il gruppo, composto da 5 ragazzi arrivati da fuori paese, ha raggiunto il centro sportivo. Per una sorta di spedizione punitiva cercavano un giovane e per questo si sono rivolti a due suoi amici.

Non ricevendo informazioni utili dai due, se la sono presa con loro. In particolare con uno, accerchiato e preso a pugni nonostante l’altro cercasse di difenderlo.

Il 14enne ha riportato una serie di contusioni al volto e al corpo, tanto che si è reso necessario l’intervento dell’ambulanza e il trasporto all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, da dove è stato dimesso venerdì mattina con una settimana di prognosi.

Nel frattempo i carabinieri hanno iniziato la caccia ai responsabili, anche grazie alle testimonianze di chi ha assistito all’aggressione, avvenuta nel pressi del bar del centro, e soprattutto alle immagini registrate dalle telecamere della zona.

“Fortunatamente il ragazzo ora sta meglio – spiego il sindaco di Azzano Lucio de Luca, che in giornata andrà a casa della vittima – ma resta lo sconcerto di quanta violenza siano capaci ragazzi molto giovani e la mancanza di pietà nei confronti del proprio prossimo.

Sicuramente sono episodi che ci devono far riflettere riguardo a dove sta andando la nostra società e ci richiedono maggior impegno per bloccare questa deriva”.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like