(ANSA) – PECHINO, 11 GIU – Il presidente sudcoreano, Moon Jae-in, dà oggi il via al viaggio di una settimana che lo porterà in Gran Bretagna per il vertice annuale del Gruppo dei Sette (G7) in Cornovaglia, su invito del premier Boris Johnson, e successivamente in visita in Austria e Spagna, prima del rientro a Seul atteso per il 18 giugno.

Moon, al forum “esteso” del G7 di sabato e domenica – ha riferito l’Ufficio di presidenza sudcoreano – , discuterà di come affrontare sfide globali come la crisi sanitaria del Covid-19, il cambiamento climatico e le controversie commerciali.

All’inizio della settimana, Moon aveva affermato che l’invito del G7 per la Corea del Sud rifletteva l’aumentata statura internazionale del Paese a un “livello alla pari con i membri del G7”, osservando che l’evento in Cornovaglia era una opportunità per ampliare gli “orizzonti diplomatici” di Seul, rafforzandone il ruolo nella soluzione delle questioni globali.

A margine del vertice, Moon prevede di tenere colloqui coi leader britannici, australiani e dell’Ue, mentre è atteso anche un faccia a faccia con il premier nipponico, Yoshihide Suga, sotto la mediazione Usa.

Mercoledì, tuttavia, il ministro degli Esteri sudcoreano, Chung Eui-yong, ha avuto colloqui telefonici con il suo omologo cinese, Wang Yi, esprimendo la speranza che le relazioni tra Usa e Cina possano svilupparsi in modo stabile. Secondo i media di Seul, Wang avrebbe avvisato Chung sulle conseguenza di “una presa di posizione di Seul” nelle tensioni in corso tra Washington e Pechino.

Dopo il G7, Moon volerà in Austria in visita di Stato, diventando il primo presidente sudcoreano a recarvisi ufficialmente da quando le due parti hanno stabilito relazioni diplomatiche nel 1892. Poi si recherà quindi in Spagna. (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like