Caltanissetta – Dice di essere stato “mascariato” e “tradito” da “calunniatori” e di avere “rischiato la vita per le istituzioni”, ribadisce di “non avere mai fatto dossieraggio” né ha “mai distrutto le pen drive” in suo possesso. Anzi, sostiene di avere combattuto “sempre la mafia”. Antonello Monta

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like