Stellantis, foto: La Repubblica

Il 15 giugno, a partire dalle ore 16.30, al Ministero dello Sviluppo Economico, è stato convocato dal Ministro Giancarlo Giorgetti, alla presenza del Ministro del Lavoro Andrea Orlando, un incontro tra le Organizzazioni sindacali metalmeccaniche e Stellantis. Incontro, che fa seguito alla precedente riunione di Torino del 15 aprile con i vertici europei di Stellantis, che dovrà chiarire la situazione industriale di Stellantis circa gli stabilimenti italiani ed in particolare lo stabilimento di Melfi.

Tante voci, tante supposizioni, tanti punti interrogativi che dovranno trovare risposte certe per lo stabilimento di Melfi, per tutta l’area industriale di San Nicola di Melfi, relativamente ai livelli occupazionali e piani produttivi.

È fondamentale – dichiarano il segretario generale Uil Basilicata Vincenzo Tortorelli e il segretario regionale Uilm Basilicata Marco Lomio – avere garanzie a lungo termine affinché si possa affrontare il presente e il prossimo futuro; non accetteremo nessun licenziamento anzi non solo chiederemo ma è necessario che Stellantis metta in campo azioni vere verso il futuro, ovvero verso la transizione dal termico all’elettrico. Il cambiamento epocale e dunque la transizione va governata con scelte lungimiranti nel breve e nel lungo termine, che dovranno garantire la capacità complessiva dello stabilimento di Melfi che non dovrà essere compromessa.

Queste sono le richieste che la Uil e la Uilm sottoporranno nell’incontro di martedì perché Melfi è lo stabilimento che ha prodotto, attraverso le professionalità e le mani dei nostri lavoratori, milioni e milioni di macchine ed esportate in tutto il mondo ed è pronto a vincere l’ulteriore sfida dell’elettrico.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like