Per la prima volta in Italia un Tribunale, quello di Ancona, impone ad una Asl di verificare le condizioni di un paziente per accedere al suicidio assistito, in attuazione della sentenza della Corte Costituzionale sul caso Cappato Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like