Sono entrati nel vivo i lavori per la realizzazione del nuovo palazzetto polifunzionale del quartiere della Malpensata, una struttura dedicata prevalentemente agli sport rotellistici che sorgerà dove fino a qualche anno fa si trovava il palaghiaccio della città di Bergamo: nella notte tra il 19 e il 20 luglio sono arrivate, infatti, sul piazzale le prime cinque grandi travi (30 metri) che andranno a sostenere la copertura del nuovo palazzetto e questa mattina sono iniziate le operazioni di posa.

Un intervento molto atteso e a lungo annunciato, ritardato prima dalle lunghe e delicate operazioni di bonifica del terreno sottostante l’ex palaghiaccio e poi dall’emergenza pandemica: negli ultimi mesi il cantiere è stato definitivamente avviato, sono stati realizzate le fondazioni, i pilastri, le due aree laterali dedicate agli spazi di servizio e ora vanno posate le lunghe e grandi travi che sorreggeranno la copertura. Travi che sono arrivate in nottata da Bressanone e vengono installate a partire dalle prime ore di martedì 20 luglio: per poter consentire le lavorazioni, il Comune di Bergamo ha dovuto chiudere fino al 30 luglio parte del parcheggio sul piazzale della Malpensata.

Prosegue, quindi, il lungo lavoro di riqualificazione di molti luoghi del quartiere. Dopo la realizzazione del nuovo parco, la demolizione dell’ex palaghiaccio, la riqualificazione dell’area dell’ex gasometro e la creazione di un parcheggio automatizzato a raso, la costruzione della rotatoria lungo via San Giovanni Bosco, lo spostamento del mercato nell’area prevista in via Spino, il puzzle che indica il futuro del quartiere continua con la costruzione del palazzetto polifunzionale.

Il cronoprogramma dell’intervento prevede il completamento della struttura in autunno, seguiranno poi i lavori per la finitura e la realizzazione degli impianti, delle opere di completamento esterno, dei serramenti e la posa degli arredi: il palazzetto potrebbe quindi essere aperto al pubblico nell’estate 2022.

Palazzetto
Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like