Altilia

Nell’ambito del Piano di Valorizzazione 2021 la Direzione regionale “Musei Molise” organizza un’apertura straordinaria per sabato 24 luglio, con diversi eventi e visite guidate presso i luoghi della cultura di propria competenza. Ecco l’elenco completo di tutte le iniziative in programma. L’ingresso prevede il pagamento del biglietto.

Al Museo Sannitico di Campobasso è prevista l’apertura straordinaria dalle 19:00 alle 22:00. Dalle 19:00 alle 20:30 – in occasione della mostra temporanea “Trame longobarde. Tra architettura e tessuti”, avrà luogo un atelier dimostrativo dal titolo “La fucina del fabbro longobardo. Assistiamo alla forgiatura di oggetti e armi in ferro”. Per adulti, ragazzi e bambini.  Per informazioni e prenotazioni scrivere a drm-mol@beniculturali.it oppure rivolgersi direttamente al Museo Sannitico, in via Chiarizia 12 a Campobasso (telefono 0874.412265).

Al Museo Pistilli, apertura straordinaria dalle 10:00 alle 14:00.  Al Castello di Capua di  Gambatesa  apertura straordinaria dalle 15:00 alle 19:00.  Apertura straordinaria anche al Museo della città e del territorio di Sepino dalle 19:00 alle 22:00

Invece per la provincia di Isernia al Museo nazionale del Paleolitico di Isernia apertura straordinaria dalle 19:00 alle 22:00 – Visite guidate su prenotazione a cura di Associazione Me.Mo Cantieri Culturali al costo di cinque euro a persona (per info: memoisernia@gmail.com – 327.2803696).

Al Museo nazionale di Castello Pandone di Venafro apertura straordinaria dalle 19:00 alle 22:00. Dalle 19:00 alle 21:00 – Evento “Medievalia”, una esperienza culturale fuori dal tempo moderno, tra fine medioevo e inizio rinascimento.  Dopo i saluti, Pietro Di Lorenzo (Ass. Cult. “Ave Gratia Plena) coinvolgerà il pubblico per sperimentare una danza del 1400, vicina ad alcune di quelle in uso alla corte aragonese, corte con cui i Pandone furono imparentati grazie alla madre del conte Enrico, il committente dei celebri cavalli affrescati nelle sale del castello. Carla Bassarello (Planetario di Caserta) svelerà presupposti teorici e filosofici dell’alchimia e dimostrerà dal vero qualche magica trasmutazione. Il pubblico potrà, poi, scoprire i dettagli della storia e delle vicende costruttive medievali del castello (Ass. Cult. Me.Mo Cantieri Culturali). La serata si concluderà con il concerto-spettacolo di musiche e danze documentate in uso alla corte di Napoli tra fine 1470 e 1500, a cura del Gruppo Vocale Strumentale e danza antica “Ave Gratia Plena”, in abito e con strumenti copie di quelli dell’epoca.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. Apertura straordinaria del Museo archeologico di Venafro dalle 15 alle 19 e anche al Complesso monumentale di San Vincenzo al Volturno di Castel San Vincenzo dalle 10 alle 14.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like