Belluno, 21 luglio 2021 – Il Prefetto di Belluno, Mariano Savastano, ha presieduto, nella mattinata odierna, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

All’ordine del giorno la disamina dei piani di gestione previsti per l’organizzazione del Palio – storica manifestazione del Comune di Feltre giunta alla 42° edizione – e degli eventi che si svolgeranno nel comune feltrino nel corso del periodo estivo.

Un’attenta analisi è stata altresì dedicata – analogamente a quanto già avvenuto per il capoluogo cittadino nel corso del Comitato del 7 luglio scorso – al centro storico di Feltre nel quale si sono riscontrati, durante le scorse settimane, alcuni episodi di inciviltà unitamente ad alcune problematiche relative al disturbo della quiete pubblica.

Alla riunione hanno preso parte il Sindaco del Comune di Feltre, i vertici provinciali delle Forze di Polizia, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ed un rappresentante del Dipartimento di Prevenzione della ULSS n. 1 Dolomiti.

Palio di Feltre ed eventi del periodo estivo

Il Comitato ha esaminato e condiviso le misure di security e safety predisposte dagli organizzatori, anche con riferimento alle vigenti disposizioni per il contenimento del contagio.

Infatti, anche in zona bianca tutte le attività devono comunque svolgersi secondo un principio di massima precauzione finalizzato ad evitare l’insorgenza di pericolosi focolai di COVID-19, nel rispetto delle misure di prevenzione dal contagio.

“Coniugare le modalità di una corretta organizzazione degli eventi e delle manifestazioni pubbliche con il rigoroso rispetto delle misure di sicurezza” è il messaggio che il Prefetto Savastano ha espresso nel corso della riunione, mettendo in evidenza come solo l’adozione di un modello organizzativo gestionale adeguato che coniughi il rispetto delle misure di safety, security e dei necessari profili sanitari nell’organizzazioni di eventi e manifestazioni pubbliche consentirà un’effettiva ripresa delle attività economiche e sociali.

In quest’ottica di doverosa prudenza e responsabilità deve essere improntata l’organizzazione di un evento quale il Palio di Feltre, il quale dopo il temporaneo stop avvenuto nel corso dell’anno 2020 a causa delle misure più restrittive in vigore per il contenimento del contagio, quest’anno tornerà a svolgersi sia pur con il rigoroso rispetto delle dovute cautele.

Al riguardo:

– il rappresentante del Dipartimento di Prevenzione della ULSS n. 1 Dolomiti nel confermare la piena disponibilità allo svolgimento di attività di vaccinazione e tamponazione – come peraltro già avvenuto in precedenti eventi – ritiene necessario un attento controllo e monitoraggio nel corso della manifestazione, con specifico riferimento al rispetto dell’uso della mascherina e del distanziamento sociale, unitamente ad una corretta attività di tracciamento dei contatti;

-Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco nel rimandare agli aspetti prettamente operativi alla convocazione della Commissione Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, ha richiamato l’attenzione sulla necessità di vigilare sulle modalità di flusso ed in particolare deflusso del pubblico al fine di consentire che ciò avvenga in maniera contingentata ed ordinata.

Per quel che concerne, invece, gli aspetti direttamente legali all’ordine pubblico è stata demandata al tavolo tecnico del Questore la pianificazione dei necessari servizi, ai quali concorreranno tutte le Forze di Polizia e la Polizia Locale.

Cautele analoghe saranno assicurate anche in occasione di una serie di eventi che si svolgeranno nel periodo estivo nella città di Feltre, in particolare i concerti di Francesca Michelin, Raphael Gualazzi e Niccolò Fabi che dovranno avvenire in una cornice di sicurezza e rispetto dei dispositivi di safety e security.

Episodi di inciviltà avvenuti nel centro storico di Feltre: pur prendendo atto che i fatti accaduti sono gesti isolati riconducibili ad azioni di singole persone e non di gruppi organizzati, i presenti hanno convenuto sulla necessità che venga posta in essere una rigorosa attività preventiva, di controllo e repressiva attraverso la sinergia delle Forze di Polizia e della Polizia Locale che si accompagni ad una ricerca costante e fattiva del dialogo e del confronto con i titolari dei pubblici esercizi e delle Associazioni di categoria unitamente ad un’efficace comunicazione rivolta principalmente ai giovani.

Massima attenzione sarà dedicata agli aspetti direttamente attinenti alla sicurezza ed al decoro urbano, con controlli mirati sul rispetto dei divieti di vendita e somministrazione di alcolici a minori o a persone in evidente stato di ebbrezza e con un’intensificazione dei controlli amministrativi nei confronti dei pubblici esercizi.

 

 

Share

L’articolo Eventi e manifestazioni pubbliche. Prefetto Savastano: “Un rigoroso rispetto delle misure di sicurezza” proviene da Bellunopress – Dolomiti.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like