Generico luglio 2021

Proseguono gli incontri nella parrocchia di Santa Maria di Porto Salvo nel quartiere Lido di Catanzaro fissati in occasione dei solenni festeggiamenti in onore di Maria Santissima. Una fitta settimana questa, piena di appuntamenti spirituali e culturali che accompagnano la comunità nel suo cammino di fede.

Ieri sera, l’appuntamento con la presentazione del libro “Nella chiesa con Maria” di Don Pino Silvestre. L’incontro ha rappresentato un bel momento di riflessione per la comunità che, insieme allo scrittore del libro, e agli interventi di Maria Francesca Caravona, docente di Religione Cattolica, e Antonella Bongarzone, docente dell’UMG e dell’Università per stranieri di Perugia, ha avuto occasione per scoprire le pagine del prezioso saggio, volgendo lo sguardo al valore della Madre di Cristo nella Chiesa, guardando a Lei come modello da imitare.

“Ho voluto invitare Don Pino a presentare nella nostra parrocchia il suo libro perché credo sia uno strumento per comprendere la bellezza e la grandezza di Maria regina del mare e stella del cielo –  ha detto Don Rino Grillo – sono diversi gli appuntamenti culturali a cui abbiamo già assistito e assisteremo, e questo di stasera è certamente un momento speciale.”

Nell’introdurre il libro Maria Francesca Caravona ha voluto sottolineare la sua linearità e scorrevolezza: “Quello scritto da Don Pino è un saggio di Ecclesiologia e Mariologia – ha detto – ma voglio sottolinearne la sua facilità di lettura perché Don Pino ha il dono della chiarezza e grazie a questo si presenta al lettore con naturalezza.”

Dopo l’analisi delle prime due parti del libro da parte della docente, che ha analizzato l’excursus storico sulla Chiesa, dall’antichità fino ai giorni nostri, che l’autore fa tra le pagine del libro, l’intervento di Antonella Borganzone: “Don Pino guarda alla Chiesa e a Maria ma non dimentica la figura di Giuseppe – ha precisato – proprio Giuseppe rievoca quella forza educatrice di cui il mondo ha bisogno. Grazie a questo manuale Don Pino ci fa comprendere concetti importanti – ha proseguito – con linearità dà merito alla Chiesa Universale e a Maria.”

Dopo gli interventi delle docenti, le riflessioni dell’autore che ha rimarcato il messaggio e la struttura del libro: “Quando diciamo che la Chiesa commette errori dobbiamo tener presente che essa rappresenta il popolo di Dio incarnato nella storia, che condivide le limitazioni, la fragilità e la vulnerabilità di tutti gli uomini a cui annuncia speranza e dona salvezza – ha concluso – ma dobbiamo tener presente che la chiesa non può essere pensata senza Maria che è figlia di Sion, membro e modello della Chiesa; Maria è modello antropologico, esempio di come l’uomo deve rispondere a Dio in maniera responsabile, libera, matura e adulta. Maria è modello del genio femminile.”

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like