(ANSA) – TUNISI, 22 LUG – Almeno 17 migranti hanno perso la vita a causa di un naufragio avvenuto ieri al largo della città tunisina di Zarzis, non lontano dal confine con la Libia: unità della Guardia costiera e della Marina militare tunisine hanno tratto in salvo 160 persone di diverse nazionalità. Lo ha detto all’ANSA il responsabile del Comitato della Mezzaluna Rossa tunisina di Medenine, Mongi Slim.

I sopravvissuti sono di varie nazionalità – inclusi africani, egiziani e del Bangladesh – e sono stati trasferiti nel porto commerciale di Zarzis, dove hanno ricevuto assistenza dalla protezione civile e della Mezzaluna Rossa tunisina.

Secondo Slim l’imbarcazione era partita la notte precedente da Zuara, in Libia, ed aveva a bordo circa 400 persone. Tutte le vittime accertate finora erano del Bangladesh. (ANSA).

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like