Bergamo, Lombardia

Bergamo, oltre 600 servizi del Comune a portata di click. E riapre lo spazio di coworking al Lazzarettto

Bergamo. Prosegue il lavoro di comunicazione semplice operata dal Comune per raggiungere più cittadini e cittadine possibile e offrirgli un servizio veloce e semplificato.

Dopo il grande successo del video tutorial per il rinnovo della carta d’identità elettronica, gli uffici dell’assessorato all’innovazione hanno prodotto un piccolo video fumetto che mostra come poter accedere online agli oltre 600 servizi del Comune senza doversi recare di persona.

Un ulteriore tentativo per formare da un punto di vista digitale la cittadinanza e permettere di avvicinarsi ai servizi con facilità.

Figli di questo obiettivo sono anche i sistemi “Prenota Bergamo” che permette di prenotare attraverso un unico portale molteplici appuntamenti, dal rinnovo della carta alla prenotazione del proprio posto nelle biblioteche comunali, e Segnala Bergamo, sito dove inviare segnalazioni relative a sei categorie, dalla viabilità al verde urbano.

“Entrambi i servizi stanno riscuotendo un grande successo. Tanto che per il sistema di prenotazioni, ad esempio, sempre più realtà ci chiedono di aderire ed essere inserite. Molto bene, in particolare, sta andando il nuovo form per cambiare residenza: da febbraio abbiamo avuto 860 pratiche. Passando da 3% al 30% di richieste: il che significa che il servizio funziona”, ha dichiarato l’assessore all’innovazione Giacomo Angeloni. 

Sempre più apprezzati, quindi, dai cittadini e sempre più importanti per l’amministrazione i nuovi strumenti tecnologici.

“Durante le giornate speciali di erogazione dello SPID di novembre e dicembre 2020, ad esempio, abbiamo erogato 870 identità digitali. Mentre, al 31 giugno, presso gli uffici comunali sono state 1300. Efficacissimo a livello comunicativo per l’amministrazione è anche il neo collegamento con l’app IO, scaricata da circa un terzo dei bergamaschi: tramite questa app, ad esempio, abbiamo mandato 103 mila messaggi per informare i cittadini delle vaccinazioni senza prenotazione nei quartieri per gli over 60 ed è stato ricevuto da 31mila e 900 cittadini e cittadine”, ha continuato Angeloni.

A servizio digitale ed informatico della cittadinanza, è stato finalmente riaperto anche lo spazio di coworking al Lazzaretto: 12 postazioni dotate di computer e wifi. Chiuso da marzo 2020 ora può finalmente essere riutilizzato previa prenotazione tramite il sito Prenota Bergamo. Lo spazio sarà gestito dalla cooperativa sociale consorzio Ribes, vincitrice della gara indetta dal Comune, e la gestione di 36 mesi è costata al comune 79 mila euro.

“Si tratta di un servizio molto amato dai cittadini e sono contento di restituirlo alla città. L’idea è di farlo diventare anche un hub informatico di supporto per i cittadini”, ha concluso Angeloni. 

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *