Calabria, Catanzaro

Calcio giovanile, anche gli Aquilotti sulla rampa di lancio. E si punta alla promozione

Generico settembre 2021

Anche per gli aquilotti il cammino è stato delineato: lo start al campionato Primavera verrà dato sabato 25 settembre ed il primo ostacolo, tra le mura amiche, sarà la Paganese. Può dunque considerarsi ai nastri di partenza anche la stagione della principale selezione del settore giovanile del Catanzaro guidata da mister Spader che si presenterà ai nastri di partenza del proprio girone (il “C”) formalmente come squadra da battere dopo lo splendido primato conquistato l’anno passato nel raggruppamento e gli ottimi risultati raccolti nello scorso torneo. Allora ad impedire ai giallorossi l’accesso alle fasi finali nazionali ci pensò l’incomprensibile ed iniqua norma delle migliori prime: si proverà ad andare oltre quest’anno, proseguendo la corsa sulla strada già tracciata.

IL CAMMINO – Contro la Paganese il primo atto, poi si farà visita alla Virtus Francavilla nel primo sabato di ottobre. Ancora in trasferta il weekend successivo con la sfida nella tana del Monopoli; il rientro al “Federale” ci sarà il 16 ottobre contro il Foggia ed a seguire si farà visita ai pari età del Potenza. Novembre inizierà all’insegna delle super-sfide casalinghe contro le rivali siciliane – il Catania sabato 6, il Palermo il 20 – con di mezzo la trasferta di Bari. Chiuderà il girone d’andata il match esterno contro l’Avellino. L’ultimo atto del campionato sarà per questo in casa: il 12 marzo, il ritorno contro gli irpini.

ASSALTO AL PRIMAVERA 2 – Sarà assalto alla promozione, senza troppi giri di parole. Lo ha fatto capire anche mister Spader nei giorni scorsi facendo un po’ il riepilogo della fase preparatoria dei suoi e dipingendo un po’ il quadro del torneo alle porte. «Stiamo lavorando abbastanza bene – ha detto – Abbiamo un paio di amichevoli alle spalle, tra cui una con i pari età del Crotone che militano nel campionato 2, ed è stato un test importante per noi. Sono soddisfatto – ha aggiunto – Pensavo di essere più avanti nei meccanismi di fase offensiva rispetto a quelli di fase difensiva ma il reparto arretrato si è distinto già molto bene». Cambierà l’ossatura rispetto al precedente torneo – molti ragazzi sono stati girati in prestito per maturare – ma la linea dettata dal club è chiara: «Con il direttore Moro abbiamo deciso di lavorare sui 2003 e 2004 – le parole di Spader – Quest’anno c’è la concreta possibilità di accedere ai playoff per conquistare la promozione in Primavera 2 e c’è grande voglia di far bene».

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *