Campobasso, Molise

Due comunità strette nel dolore di una famiglia: stadio pieno per l’addio alla piccola Giulia

Funerali bimba Montenero

Un enorme dolore collettivo condiviso due comunità che oggi 14 settembre hanno riempito gli spalti dello stadio Vincenzo De Santis di Montenero di Bisaccia per l’ultimo saluto a Giulia, la bambina di 4 anni morta in un incidente stradale sulla provinciale 51 in territorio di Petacciato sabato scorso 11 settembre.

Bimba morta nello schianto sulla Sp 51: auto sequestrata, disposta perizia su vettura e seggiolino. Forse un guasto allo sterzo la causa

La cerimonia si è svolta sul prato del campo sportivo montenerese, scelta necessaria per poter consentire al più alto numero di persone di assistere alla celebrazione officiata dal vescovo Gianfranco De Luca. I familiari della bambina sono stati fatti sistemare sulle sedie predisposte al centro del prato, con diversi gazebo utilizzati per ripararsi dal sole cocente di un pomeriggio settembrino particolarmente caldo.

La gente è arrivata alla spicciolata, qualcuno già da un’ora prima l’inizio della celebrazione e altri quasi negli ultimi minuti della messa. I partecipanti sono stati disposti a debita distanza l’uno dall’altro sugli spalti coperti e su quelli scoperti della curva dello stadio De Santis nel rispetto delle norme anti covid, grazie alla collaborazione fra forze dell’ordine e varie associazioni di volontariato.

Un altoparlante ha tentato di far arrivare le parole del vescovo a quanti hanno voluto essere presenti e a chi è rimasto fuori scegliendo di rispettare la richiesta di non realizzare immagini all’interno dell’impianto sportivo.

Tantissima gente è arrivata da Petacciato, il paese l’origine della madre di Giulia, ma anche Montenero ha risposto in massa per l’ultimo saluto. Sia il Comune di Montenero che quello di Petacciato erano presenti anche con diversi esponenti istituzionali per stringersi attorno alla famiglia colpita da un così grave lutto.

Funerali bimba Montenero

Al centro del campo è stata disposta la piccola bara bianca e tutto intorno palloncini bianchi che sono stati rilasciati in cielo con alcune colombe al termine della celebrazione.

Monsignor De Luca ha invitato tutti alla preghiera, unico possibile sostegno in un momento di così grande smarrimento per l’intera famiglia e per due collettività unite dal dolore.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *