Calabria, Catanzaro

Aquile a Palermo per ritrovare gol, punti ed entusiasmo

Catanzaro pronto alla sfida del Barbera

Ritrovare gol, punti ed entusiasmo anche in campionato dopo la positiva accelerata di coppa data dalla spinta delle seconde linee. Questo è l’obiettivo con cui il Catanzaro è sbarcato nel pomeriggio in Sicilia, dove domani – calcio d’inizio ore 14.30 – affronterà il Palermo per uno scontro diretto che già vale il primo filotto di risultati utili della stagione. Giallorossi e rosanero sono appaiati in classifica, entrambi parzialmente inespressi in questo avvio ed ancora alla ricerca di una risposta al quesito su “cosa fare da grandi”: i novanta minuti del “Barbera” saranno un primo banco di prova per dimensionare le rispettive ambizioni, una prima chiamata per l’ascensore diretto ai piani alti.

QUI GIALLOROSSI – Calabro li affronterà senza Cinelli la cui esclusione dalla lista dei convocati non ha affatto sorpreso: «giusto andare avanti sulle certezze» ha puntualizzato dal ritiro e per questo il posto del play romano verrà preso da Risolo. Il dilemma d’attacco sembra invece essere stato sciolto in favore della conferma di Carlini con Vazquez: per Cianci e Bombagi, dai quali comunque sono arrivate positive indicazioni nel test di coppa, probabile impiego a staffetta con i titolari. Confermata in blocco anche la difesa e Vandeputte nel ruolo di mezzala di squilibrio; prima convocazione di campionato per il reintegrato Curiale.

QUI ROSANERO – Reduce anch’esso da un impegno vittorioso nella competizione tricolore – mercoledì, contro il Monopoli – il Palermo è pronto invece a fare ancora all-in su Brunori per la rincorsa: proprio alla punta scuola Juventus Filippi ha deciso di affidare l’offensiva per domani, con Luperini sicuro titolare alle sue spalle ed uno tra Fella e Floriano a completamento della trequarti. L’altro ballottaggio riguarda la difesa con le quotazioni di Marconi leggermente più alte rispetto a quelle di Doda; sulla corsia di destra, davanti a Pelagotti, sarà invece esordio per Buttaro. «Affrontiamo una squadra molto forte, che ci precede in classifica e che si esprime in maniera consolidata sia in casa che fuori – le parole del tecnico dei siciliani alla vigilia – Calabro gli ha dato una fisionomia chiara in questo anno e mezzo e noi dovremo essere pronti a tutto ed anche a più per dare un sorriso ai nostri tifosi. Rispetto a mercoledì occorrerà alzare il livello d’attenzione».

NUMERI – L’ultima volta al “Barbera” fu vero trionfo giallorosso: una delle migliori prestazioni della scorsa stagione per le aquile culminata con la vittoria per uno a due grazie alle reti di Verna e Martinelli. In totale sono ventiquattro le sfide già giocate nella tana rosanero: due le vittorie ospiti, undici invece quelle dei padroni di casa. Arbitrerà l’incontro il signor Cascone di Nocera Inferiore – lo stesso di Catanzaro-Viterbese 4-0 del febbraio 2020 – Somma e Niedda saranno gli assistenti, Panettella il quarto ufficiale.

PALERMO (3-4-1-2) : Pelagotti; Buttaro, Perrotta, Marconi; Almici, De Rose, Dell’Oglio, Giron; Luperini, Fella; Brunori. All. Filippi.

CATANZARO (3-5-2) : Branduani; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Rolando, Verna, Risolo, Vandeputte, Porcino; Carlini, Vazquez. All. Calabro.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *