Bergamo, Lombardia

Da ottobre servizi on line del Fisco per i cittadini solo con Spid, Cie e Cns

Dalla mezzanotte del 30 settembre 2021 verranno dismesse le credenziali rilasciate ai privati cittadini, quindi per accedere ai servizi on line dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione dal 1° ottobre saranno valide soltanto le tre “chiavi digitali” Spid, Cie e Cns.

Già dallo scorso maggio ai privati cittadini non venivano più rilasciati user e password, mentre era ancora possibile usare le vecchie credenziali di cui si disponeva. Dal prossimo mese anche queste andranno in soffitta.

Nulla cambia invece per le persone fisiche titolari di partita IVA e per le persone giuridiche che potranno continuare ad utilizzare le proprie credenziali anche dopo il 1° ottobre e fino a che non verranno stabilite le nuove regole per queste categorie con un apposito decreto di prossima attuazione.

Con un comunicato del 15 settembre l’Agenzia ricorda i modi in cui è possibile ottenere le chiavi digitali:

– per avere lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale) bisogna essere maggiorenni, dotarsi di un documento italiano di identità (carta d’identità, passaporto o patente), della tessera sanitaria o del tesserino del codice fiscale, di una mail e un numero di cellulare. Dopodiché ci si può rivolgere ai uno dei 9 gestori di identità digitale attualmente operativi. Tutte le informazioni sono fruibili dal sito www.spid.gov.it;

– la Cie è la Carta d’identità elettronica, da richiedere al proprio comune di residenza unitamente al Pin della carta. Per poterla utilizzare è necessario scaricare su proprio smartphone l’applicazione CieID (www.cartaidentita.interno.gov.it) o utilizzare il proprio pc dotato di un lettore smart card;

– la Cns è la Carta nazionale dei servizi e permette di accedere ai servizi attraverso un dispositivo come per esempio una chiavetta usb o una smart card dotata di microchip. Anche in quest’ultimo caso sarà necessario dotarsi di un lettore smartcard da collegare al proprio pc.

I servizi on line messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate sono numerosi e, nel corso dell’estate, si sono arricchiti con il nuovo servizio “Consegna documenti” che permette di inviare alcuni documenti e istanze senza doversi recare in un ufficio territoriale. Inoltre, nell’area riservata è stata predisposta una funzionalità dedicata al rilascio dei certificati di attribuzione del codice fiscale e della partita IVA. Due certificati che fino a luglio scorso erano rilasciati soltanto in ufficio.

È stato altresì introdotto il servizio “Successione web” che consente all’utente di compilare in modo guidato e di inviare la dichiarazione di successione, segnalando eventuali errori in tempo reale e importando i dati a disposizione dell’Agenzia.

Il cambio delle credenziali riguarda anche il sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione che consente di consultare la propria posizione debitoria, controllare la presenza di cartelle, avvisi e lo stato dei pagamenti, presentare richieste di rateazione e ottenere piani di dilazione. È inoltre possibile attivare un servizio denominato “Se Mi Scordo” per ricevere i promemoria delle proprie scadenze.

Il comunicato dell’Agenzia ricorda che i servizi di verifica della partita IVA e la prenotazione degli appuntamenti rimangono fruibili senza registrazione.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *