Bergamo, Lombardia

Variante stadio: in piazzale Goisis i parcheggi resteranno gratuiti

Bergamo. La sosta in piazzale Goisis rimarrà gratuita e il Comune cercherà un accordo per ottenere alcuni posteggi a tariffazione agevolata nel parcheggio sotterraneo. Non solo, chiederà alla società Atalanta di ripulire a proprie spese i muri del Lazzaretto ogni qualvolta verranno imbrattati.

Il Consiglio comunale ha discusso alcuni ordini del giorno relativi al piano attuativo dello stadio, nella seduta di lunedì sera, presentati dalla leghista Luisa Pecce e dalla consigliera della Lista Gori Denise Nespoli.

Nel primo ordine del giorno Pecce ha presentato un’analisi sulle conseguenze che, con le modifiche alla zona Curva Sud, si verrebbero a suo dire a creare per il quartiere e per quelli limitrofi: “La revisione del piano con il parcheggio interrato rende la funzionalità di piazza Goisis molto diversa rispetto a quella originaria. Ci sono delle criticità attinenti alla viabilità, ai parcheggi e possibilità di utilizzo da parte degli abitanti del quartiere. Il mercato del sabato avrà conseguenze di spostamento quando ci saranno i lavori”.

Alla consigliera hanno risposto punto per punto l’assessore Francesco Valesini e, per quanto riguarda viabilità e parcheggi, l’assessore Stefano Zenoni: “I posti auto aumenteranno, la viabilità così com’è stata pensata ha dei benefici per tutti i residenti e per coloro che transitano nella zona. Se poi ci saranno lievi aggiustamenti da fare potremo applicarli in futuro a lavori terminati”.

La consigliera Nespoli, nel suo ordine del giorno, dà voce alle “esigenze di cittadini, commercianti, lavoratori e residenti. Nella zona della Curva sud ci sono diversi condomini con numero scarso di garage, ci piacerebbe pertanto che piazzale Goisis continuasse ad essere un parcheggio gratuito in superficie, valutandoil  disco orario nelle ore diurne. Chiediamo inoltre un confronto con il gestore del parcheggio sotterraneo per prevedere una tariffazione calmierata e di dotare di colonnine elettriche il piazzale per facilitare gli ambulanti del mercato e per usufruirne in possibili eventi socio-culturali”.

La richiesta della Lista Gori è stata accolta, così come due proposte della consigliera Pecce: quella di cambiare il nome di piazzale Goisis in piazza del Lazzaretto e quella di chiedere all’Atalanta di farsi carico – vista l’ospitalità della città nei confronti dello stadio, della squadra e delle attività della società sportiva – di mantenere puliti i muri del Lazzaretto da eventuali graffiti.

 

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *