Calabria, Catanzaro

Tricolori Targa, il catanzarese Poerio Piterà secondo solo al vicecampione olimpico

Generico ottobre 2021

Finiti gli eventi federali a carattere nazionale la A.S.D. Arcieri Club Lido di Catanzaro tira le somme di una stagione entusiasmante, esaltante e piena di successi.

A calcare le scene nazionali sono stati i Giovani della compagine cittadina guidata dai Mister Messina Giuseppe e Poerio Piterà Edoardo.

L’epilogo sportivo e il successo maggiore e storico per la società di Catanzaro Lido è la conquista dell’argento agli assoluti da parte di Francesco Poerio Piterà, che si è giocato il titolo Italiano con la medaglia d’argento e pluricampione olimpico Mauro Nespoli, reduce del successo sportivo alle olimpiadi di Tokio nel campionato Italiano Targa svoltosi a Verdello (BG)..

La Fitarco Italia sul sito federale riporta ciò: “Per l’atleta calabrese di Taverna (CZ), classe 2005, si tratta naturalmente di un risultato storico, anche per come è arrivato a giocarsi il titolo. L’arciere in forza agli Arcieri Club Lido venerdì aveva vinto il titolo di classe Allievi, tirando alla distanza di 60 metri. Un risultato che sabato gli ha permesso di gareggiare con gli junior, i senior e i master, raggiungendo al termine delle 72 frecce di ranking round alla distanza olimpica dei 70 metri il 6° punteggio assoluto con 655 punti. Oggi è riuscito a fare ancora meglio, andando a eliminare uno dopo l’altro i suoi avversari, tutti più esperti di lui: agli ottavi Luca Melotto 6-4, ai quarti Yuri Belli 6-2 e in semifinale Massimiliano Mandia 6-2.
Mauro Nespoli aveva invece ottenuto il 4° punteggio in qualifica (658), battendo al primo turno Matteo Bilisari 6-2, ai quarti Marco Morello 7-3 e in semifinale Federico Musolesi 6-2. Poi è arrivato il match clou e questa volta il campione azzurro non è riuscito a gestire il vantaggio come avrebbe voluto: si era infatti portato sul 4-0 vincendo i primi due set 27-26 e 26-24, ma non è riuscito a chiudere la sfida sul 6-0 nel terzo set pur avendone la possibilità. La volée termina 26-26, che vale il 5-1 e nelle successive due frazioni di gioco il giovane calabrese piazza un 30-28 e un 26-24 che valgono il 5-5 e lo spareggio.
Lo shoot off si conclude con una suspence infinita, considerando che il 9 colpito da entrambi gli atleti è stato misurato con il compasso per capire quelle delle due frecce fosse più vicina al centro. Alla fine, per un paio di millimetri, è stata la freccia dell’aviere di Voghera a portargli il terzo titolo dopo quelli vinti nel 2013 e 2017. “

Per Francesco Poerio Piterà si tratta di un risultato storico, poiché per un allievo che tira a 60 metri, ha dovuto per la prima volta nella sua carriera sportiva sfidare atleti di alto valore sportivo sulla distanza olimpica dei 70,  con tanto di difficoltà tecnica e soprattutto con la stessa attrezzatura utilizzata per i 60.

Il perfect Score (10 – 10 – 10 ) della finale con la quarta voleè di tiri che ha consegnato i due punti all’arciere di Taverna, lo consacra anche tra i grandi atleti della storia sportiva italiana.

Lo stesso nella giornata di venerdì aveva conquistato l’oro e il titolo italiano nella classe di appartenenza cioè quella degli allievi, con un totale in gara di 667 punti.

Da segnalare inoltre che la domenica precedente, sempre nello stesso campionato italiano il team compound Juniores con Valentino Elena, Poerio Piterà Anastasia e Chiarella Vittoria Veneta avevano ottenuto l’oro.

Soddisfazione in casa Club Lido, queste le parole del mister Poerio Piterà Edoardo “Abbiamo concluso un anno intenso di appuntamenti sportivi nel miglior modo possibile, siamo una piccola società di Catanzaro, con una trentina di tesserati, ma nonostante ciò continuiamo a dire la nostra non solo nello scenario locale ma anche a livello nazionale, le strutture ci mancano, le amministrazioni locali sono sorde e indifferenti ai talenti che abbiamo in regione, ma nonostante ciò il nostro impegno è al massimo. Cerchiamo di dare il meglio con quel poco che abbiamo, cogliamo in tal senso l’occasione per ringraziare il sig. Adele che condivide e ci da la possibilità di utilizzare il campo targa di Settingiano e il Sindaco dell’omonima cittadina, senza i quali i nostri ragazzi non avrebbero potuto affrontare gli impegni sportivi dell’intera stagione outdour.

Abbiamo stilato un nostro calendario di gare a cui partecipare, strutturato su trasferte fuori regione in ambienti accoglienti e confortevoli come la Puglia, Basilicata e Sicilia, location che ci hanno permesso anche di ottenere importanti record Italiani come nessun altra realtà regionale ha mai fatto nelle propria storia sportiva.

Abbiamo collezionato oltre 30 medaglie a campionati italiani, segno che i minuti passati  per allenarsi si sono trasformati in ore di successi nazionali e internazionali, infatti il nostro Poerio Piterà Francesco nel mese di agosto ha vinto la medaglia d’oro agli Europei giovanili di Bucarest e con i compagni di squadra Francesco Zaghis e Simone Dezani ha conquistato il bronzo come Recurve Cadet Team, lo stesso ha anche vinto il bronzo europeo per il circuito di coppa Europa giovanile. 

Ora ci aspettiamo che tutte le amministrazioni locali ci trovino una location per fare attività al chiuso, non riservando al calcio, come attualmente avviene, tutte le strutture comunali.

Ringraziamo il gruppo dirigente nazionale Fitarco per i complimenti fatti a Francesco per l’argento Assoluto vinto alla freccia di spareggio contro la medaglia d’Argento olimpica Mauro Nespoli, l’addetto stampa Guido lo Giudice per le splendide parole che ha rivolto al nostro giovane atleta, mentre speravamo in un plauso per i successi conquistati dai vertici federali locali che non è mai arrivato.

Andremo avanti con impegno per questa stagione che ci attende al chiuso con la consapevolezza che chi lavora con serietà e determinazione raggiunge i risultati e la storia sportiva la riscriverà con altri istanti di podio”.

Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *