MONTESILVANO. Cover band degli Stadio, punti musicali di ascolto, sfilata di auto d’epoca della Old Motors lungo l’asfalto chiuso al traffico dal Comune. E negli stabilimenti balneari angoli cocktail, street food e gadget da regalare ai clienti.
È ricca di emozioni la partenza dell’isola pedonale sud in programma stasera, dalle 20, tra via Marinelli e via Adige, con altri due appuntamenti in programma il 19 e il 26 agosto. La circolazione stradale sarà bloccata fino alle 24 su questa striscia d’asfalto che va a ricongiungersi idealmente con l’isola pedonale nord aperta nelle settimane scorse, dal giovedì alla domenica, tra viale Abruzzo e i Grandi Alberghi.
L’iniziativa, messa a punto dal Comune guidato da Ottavio De Martinis, si è sviluppata grazie alla collaborazione dei lidi «che hanno fortemente richiesto la realizzazione di un evento nel quale crediamo e che porterà tanti turisti a Montesilvano», commenta l’assessore con delega a Eventi, manifestazioni e turismo Deborah Comardi che ha curato i dettagli della festa con il coinvolgimento degli altri assessori della giunta, tra cui Alessandro Pompei.
La chiusura al traffico da sud partirà da via Adige, che rimarrà aperta alla circolazione fino alla Nazionale Adriatica. E da nord, la rotonda di via Marinelli sarà percorribile verso via Lazio, via Nazionale e zone limitrofe. «Visitatori e turisti», spiega Comardi, «saranno accompagnati nel passeggio e nelle degustazioni da momenti musicali itineranti, una cover band degli Stadio e una mostra di auto d’epoca statica a cura della Old Motors Abruzzo».
«Ci aspettiamo grandi risultati da questa sperimentazione che proseguirà per altre due giornate, il 19 e 26 agosto. Gli stabilimenti balneari», conclude l’assessore, «hanno spinto per avere questo evento e si sono perfettamente organizzati per accogliere clienti, cittadini e turisti, per ora solo italiani, ma speriamo arrivino presto anche gli stranieri».
A La Saturnia, lido fondato 40 anni fa dai coniugi Antonio Silvestri ed Elisa Lattanzio, è oggi seguito con piglio estroso dalle figlie Silvia e Gabriella che hanno già perfezionato il programma delle tre serate: «I clienti», svela Silvia, «saranno accolti ai tavolini, 100 posti distanziati, che occuperanno la sede stradale per degustazioni street food e angoli cocktail. La prima sera, domani (oggi ndc) l’intrattenimento è curato dal gruppo rock “I deed lovers”. Il 19 agosto il musicista Osvaldo Bianchi si esibirà in un tribute a Rino Gaetano, il 26 è previsto un Aperol party e postazione spritz. A fine estate proporremo il violino sotto le stelle di Stefano Camilli di Montesilvano».
«Non era mai accaduto un evento simile, ci crediamo», commenta la giovane imprenditrice di Saturnia, «sarà un momento di svago per le famiglie e di conoscenza delle altre eccellenze proposte dai colleghi operatori turistici. Il Jova beach party è stata una grande prova organizzativa vinta dal sindaco e dall’amministrazione a dimostrazione che Montesilvano può diventare la città dei grandi eventi».
Ne è convinta anche la vulcanica Pina Silvetti di Bagni Bruno: «Sull’area del Jova dovrebbero montare un grande palco fisso», suggerisce la storica balneatrice, «per le esibizioni di scuole di ballo, canto, karaoke e cinema all’aperto sul mare. E l’isola pedonale dovrebbe riempirsi di artisti di strada, soprattutto locali, tanti mercatini e i giovani chef dell’Alberghiero per insegnare i segreti della cucina a clienti e turisti. Questo sarà un banco di prova importante per il futuro di Montesilvano».
Ritmi brasileiri a “Il mare di Falù”, di Fabrizio Costantini e Luca Percudani, ex agenti di viaggio. Anche Costantini è certo che «il futuro della città si sviluppa con eventi grandiosi, ma i balneatori devono essere uniti» ammonisce il ristoratore.
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Source