Chiese

  • Cattedrale di San Cetteo. Costruita tra il 1933 ed il 1938 sui resti dell’antica chiesa di Santa Gerusalemme, ivi situata in epoca Romanica (come mostrato dai resti di fronte alla chiesa). La chiesta ospita la tomba della madre del poeta, Luisa D’Annunzio, ed ivi è possibile ammirar un dipinto del Guercino, il San Francesco, donato dallo stesso d’Annunzio.
  • Chiesa del Sacro Cuore. In pieno centro cittadino, è stata realizzata sul finire dell’Ottocento in Stile Neogotico.
  • Basilica della Madonna dei sette dolori. Iniziata nel Seicento in stile barocco e in seguito inglobata nel Settecento dall’attuale, in stile neoclassico. Nei pressi della basilica si trovano due fontane di cui una risalente con certezza al millesettecento e presumibilmente anche l’altra, nonché il convento, iniziato nell’Ottocento.
  • Madonna Del Fuoco. All’interno del santuario ottocentesco, situato nel quartiere Villa del Fuoco, si può ammirare una statua della Madonna con in braccio Gesù Bambino, risalente al XVII secolo. Accanto alla chiesa antica, nel Novecento ne è stata costruita una nuova.
  • Chiesa di San Silvestro. Situata nel quartiere di San Silvestro, la Chiesa principale, all’origine intitolata ai santi San Giovanni Battista e San Silvestro Papa, era il nucleo centrale della vecchia Villa Feudale. La Parrocchia fu creata intorno al 1500 (la chiesa nasce sulle fondamenta di un monastero di religiose del XVI secolo). All’interno della chiesa è possibile ammirare un altare maggiore con un affresco, risalente al XVII secolo.

Monumenti

  • Nave di Cascella. Il principale monumento della città. Fu costruito nel 1986, in marmo travertino. La scultura rappresenta una barca a remi e rievoca la vocazione alla pesca della città e i prigionieri del Bagno borbonico sfruttati come rematori sulle navi fino al 1859.

Musei

  • Museo casa natale Gabriele D’Annunzio. È la casa natale del poeta, un edificio settecentesco, proprietà della famiglia D’Annunzio a partire dall’Ottocento, che fu dichiarato monumento nazionale nel 1927. Il museo, allestito al primo piano della casa, è composto da nove sale e conserva arredi, mobili d’epoca e oggetti dello scrittore e della sua famiglia.
  • Museo Villa Urania. Aloggiato in una villa in stile Liberty risalente alla fine dell’Ottocento, vi si possono ammirare numerose maioliche di Castelli realizzate dal Cinquecento al Settecento. Oggi la mostra permanente è formata da circa 140 pezzi originali.
  • Museo delle Genti d’Abruzzo. Il museo è ospitato nei locali rimasti della fortezza cinquesecentesca, unita ai Bagni Borbonici nel Settecento, e al tempo del Regno delle Due Sicilie, usato nel seminterrato come “bagno penale” per detenuti politici e patrioti abruzzesi. Oggi è custode di reperti e testimonianze della vita abruzzese, dalla Preistoria alla Rivoluzione Industriale.
  • Museo d’arte moderna “Vittoria Colonna”. Si tratta di un museo d’arte moderna alloggiato nel palazzo progettato dall’architetto Eugenio Montuori. È ricco di opere d’arte moderna ed è spesso sede di mostre temporanee.
  • Museo Civico “Basilio Cascella”. Oggi ha sede nell’antico laboratorio della famiglia Cascella, poi trasformato in museo e raccoglie la maggioranza delle opere della famiglia.